3 step per definire un piano di trading efficace

Nel mio articolo precedente sugli errori tipici commessi dai trader, ho evidenziato al primo posto l’assenza di un piano di lavoro. Creare un buon piano di lavoro è uno dei primi tasselli per la costruzione di un trading di successo, il piano dev’essere completo, ma semplice da seguire, e naturalmente, adatto alle tue esigenze.

Vediamo in dettaglio come creare un piano di lavoro in 3 step:

1 MONEY MANAGEMENT

in questa sezione puoi creare una tabella dove mettere in evidenza, ad esempio, per ogni strumento finanziario su cui operi, qual è il rischio massimo che sei disposto a correre per singola operazione e complessivamente in una giornata, quante operazioni vuoi effettuare al massimo, quanta parte percentuale del tuo capitale vuoi investire, e rischiare.

2 TECNICA DI TRADING

in questa sezione puoi creare una tabella dove evidenziare, ad esempio, per ogni strumento finanziario sul quale operi, qual è lo stile di trading che vuoi adottare (scalping, daytrading, trading system), se le operazioni che andrai a svolgere saranno discrezionali od automatiche, quale time frame vuoi utilizzare, qual è la durata massima dei trade che vuoi effettuare (ovvero eventuale stop a tempo) e quali strategie intendi adottare per il tuo trading (divergenze, pattern candlestick, incroci di medie mobili ecc. ecc.).

3 ASPETTI PSICOLOGICI

in questa sezione puoi annotare tutte le soluzioni che intendi adottare per limitare e, possibilmente annullare, tutti i problemi connessi alla psicologia del trading. Ad esempio, se prendi 3 stop consecutivi, potresti considerare di fare una pausa di 20/30 minuti per riposare un pò, e ripresentarti sul mercato con maggior tranquillità. Il suggerimento è di imparare a conoscerti il meglio possibile, così da prevedere e prevenire tutte le criticità che possono presentarsi facendo trading.

 

I dati che possono essere inseriti in un piano di trading sono molteplici e ovviamente soggettivi, qui ho illustrato alcune idee, senza la pretesa di essere esaustivo (sarebbe utopico), ma mi sono limitato ad offrirti qualche idea.

Un suggerimento utile, può essere anche quello di tenere un diario di trading, in modo da poter annotare tutte le sensazioni, le informazioni salienti, e le scoperte che fai ogni giorno facendo trading. Questo è molto utile, e si rivelerà senz’altro proficuo per migliorare costamente il tuo lavoro. L’obiettivo è arrivare ad avere un piano che si adatti perfettamente al tuo profilo di trader, dal punto di vista economico (punto1) tecnico (punto2) e psicologico (punto3). Pensa al tuo piano di trading come ad un vestito: se il trading è una serata di gala, allora vorrai un prodotto di alta qualità, qualità sartoriale!

No comments yet.

Lascia una risposta

© 2016 by    
Marco Tosoni