situazione dax future 20-11-12

Il dax future nella giornata di oggi, 20 novembre 2012, è andato a testare una zona importante di resistenza situata tra 7180 e 7200.

Come puoi vedere nel grafico successivo, è facile intuire l’importanza della zona sopra indicata, osservando il diagramma volume-prezzi (barre in grigio a sinistra del grafico).

Le zone dove vengono rilevati i minori volumi scambiati (fra 7350 e 7290 la prima, e tra 7250 e 7200 la seconda) identificano infatti, le fasi di “rottura degli equilibri” di mercato, ovvero quei momenti in cui i trend si palesano prendendo una decisa direzione.

E sono proprio queste zone, le vere aree di attenzione da seguire, perchè è proprio lì che le mani forti andranno a proteggere le loro posizioni, per impedire le inversioni di mercato.

Alla luce di questo, diventa quindi fondamentale capire se il dax riuscirà a passare la zona di 7200, e allora il target naturale di rialzo sarà a 7300 tondi, diversamente, lo sviluppo di una nuova gamba di ribasso dovrebbe avere come primo target 7100 e poi 7055.

Qui di seguito puoi osservare lo sviluppo del dax, time frame 30 minuti (clicca sul grafico per ingrandire l’immagine)

Le due aree di resistenza sopra indicate sono evidenziate dalle linee tratteggiate verdi, e rappresentano due importanti ostacoli per il proseguo del rialzo del dax. Per questo motivo è possibile una flessione fino a 7100 in prima istanza, e 7050 in seconda battuta. Mentre scrivo il dax quota 7165.

Gli altri indicatori nel grafico sono di mia creazione, il canale con le fascie verde e rossa, è creato lavorando su medie mobili e average true range, il TOSONI QUAL LONG e SHORT è un mio semplice trading system basato sulla struttura delle ultime 13 candele, mentre l’oscillatore in basso TOSONI BODY INDICATOR lavora sul range delle candele (di questi strumenti di analisi ne parlerò in articoli futuri).

Proprio la lettura del TOSONI BODY INDICATOR inizia a mostrare una leggera divergenza che mi fa preferire uno scenario di correzione ribassista, anche se il fatto che il rialzo in corso sia partito venerdi sera con ampie ricoperture sui mercati americani (il che indica, spesso, l’inizio di rally rialzistici settimanali), mi fa anche pensare che un’eventuale correzione in area 7055 potrebbe portare successivamente al compimento di una seconda gamba di rialzo, andando a disegnare un classico 123 high di Ross.

In caso il rialzo riesca invece a proseguire la sua corsa, sarà fondamentale rilevare che la rottura di quota 7200 possa avvenire con spinta, ovvero con barre ad ampio range, e senza troppi ritracciamenti. Importante anche rilevare che in caso di rally rialzista non si verifichino candele con volumi molto superiori alla media, poichè ciò potrebbe anche rappresentare l’esaurimento delle ricoperture.

L’analisi della situazione del dax diventerà un’abitudine ricorrente, e quindi seguiranno presto aggiornamenti!

Comments are closed.

© 2016 by    
Marco Tosoni