Virtual Certificates Portfolio #20

IN COLLABORAZIONE CON

 unicredit logo

Bentornati all’appuntamento settimanale con Virtual Certificates Portfolio: l’ultimo trimestre dell’anno si è aperto con una discreta risposta del Ftse Mib al test della zona di supporto strategica tra 16100 e 15800 di cui parlo ormai da settimane, riportandosi intorno a quota 16500. Col passare dei giorni si avvicina il fatidico 16 Dicembre, giorno di scadenza della maggior parte dei certificati che ho immesso nel mio portafoglio virtuale. Volendo scovare nuove opportunità, a poco più di due mesi dalla data “X”, l’obiettivo diventa inevitabilmente quello di andare a selezionare sottostanti “difensivi” e certificati con barriere a distanza di sicurezza, accontentandomi di piccoli rendimenti da un lato, ma ottenibili con probabilità di successo “bulgare” dall’altro. Il primo nome che mi è venuto in mente è Enel. Diamo quindi una prima occhiata al grafico giornaliero:

enel-06ott_1

Nel corso delle ultime sedute, Enel ha compiuto una correzione piuttosto secca dal livello di 4€ tondo, andando a toccare ieri zona 3.85€ proprio sul 38% di Fibonacci (tracciato prendendo a riferimento i minimi ed i massimi del 2015, che hanno anche contenuto tutto il range di quotazioni dell’anno in corso). Non è affatto da escludersi un rimbalzo già su questi livelli, mentre appaiono estremamente solidi i supporti in zona 3.55€ (61.8% di Fibonacci, accompagnato da un picco di volume registrato a Giugno in occasione della key reversal post-Brexit e diversi pivot point generati negli scorsi mesi) e zona 3.15€ dove sono collocati i minimi 2015 e poco più in alto, quelli 2016.

Osservando l’offerta di certificati su Enel, ne ho trovato uno avente una barriera fissata a 3.033 con scadenza 16 Dicembre 2016, che ritengo interessante ai fini di incassare un piccolo rendimento.

enel-06ott_2

In questo ulteriore grafico, si può apprezzare come la barriera sia collocata ad una distanza di sicurezza dalle quotazioni attuali, nonchè adeguatamente protetta dai supporti suindicati. Entriamo quindi nel dettaglio del certificato selezionato:

SELEZIONE DEL CERTIFICATO

– Prezzo di acquisto 113,00 (ne inserisco 5 in portafoglio)

– Barriera 3,033 praticamente a +22% dalle quotazioni attuali, ben protetta da due aree di supporto strategiche

– Bonus 15.5% (Rendimento 2.21% circa)

– Scadenza 16 Dicembre 2016 (13 Dicembre come ultima data di negoziazione)

– Codice ISIN DE000HV4AXN2

Per le informazioni e tutti i dettagli ti rimando alla SCHEDA TECNICA presente sul sito Onemarkets

 

Concludo la trattazione, ricordando che solo in occasione del 2008 e del 2011, anni di straordinaria volatilità, si siano registrati su Enel dei movimenti bimestrali ribassisti di entità pari a quella che servirebbe per andare a colpire la barriera, peraltro entrambi verificatisi nel periodo estivo. Anche per queste ragioni, ritengo adeguata la scelta del certificato esposto, puntando su una stabilizzazione del titolo da qui a fine anno, intorno ai valori correnti.

Buon Trading a tutti e appuntamento a Lunedì per il nuovo Outlook sul Ftse Mib, in cui esporrò alcune considerazioni sulla volatilità.

Comments are closed.

© 2016 by    
Marco Tosoni