Virtual Certificates Portfolio #50

IN COLLABORAZIONE CON

 unicredit logo

Bentornati all’appuntamento con Virtual Certificates Portfolio. Come preventivato nel mio articolo dello scorso 10 Febbraio, il recupero per il Ftse Mib si è concretizzato, e nonostante qualche presa di profitto avvenuta lunedì, le prospettive per il nostro indice sono a mio parere ancora positive, con un possibile ritorno a 23.200 punti, assolutamente possibile.

La mia view per il 2018 rimane positiva e quest’oggi quindi, mi sento libero di fare una piccola scommessa (con un rischio, naturalmente, molto calcolato) all’interno del mio portafoglio virtuale: parlerò quindi di Leonardo, partendo come sempre da un grafico daily.

leonardo_1_20022018

Leonardo, presenta due “crash” nel corso degli ultimi 4 mesi: il primo il 10 Novembre 2017 a seguito delle dichiarazioni del CEO Alessandro Profumo (vedi qui la notizia) ed il secondo lo scorso 30 di Gennaio, dopo la presentazione del piano quadriennale 2018-2022

Vista in questi termini, la situazione sembrerebbe tutt’altro che adatta ad una buona operazione di trading, tuttavia, sebbene da un lato la sincerità di Profumo, che non ha voluto nascondere le difficoltà di Leonardo, abbia causato copiosi realizzi sul titolo, dall’altro potrebbe aver riportato rapidamente le quotazioni ad un livello ritenuto “fair” dagli operatori.

Del resto, se le cattive notizie sono state evidenziate senza troppi giri di parole da parte del CEO, i casi sono due:

  • La situazione è anche peggiore di quanto evidenziato da Profumo
  • Il deterioramento degli utili di Leonardo, le stime pessimistiche su EBITA e EPS, sono scontati dagli attuali corsi

Ovviamente non è dato sapere cosa succederà in futuro…tutto quello che si può fare è ragionare in termini di Rischio/Rendimento e valutare se scommettere sul secondo scenario, abbia effettivamente un senso oppure no.

Prima di fare tutto ciò, propongo un secondo grafico, mostrando il livello di prezzo, dove posizionerei lo stop della mia operazione:

leonardo_3_20022018

In zona minimi 2014, a 6.25 € circa, in caso di caduta del titolo valuterò se concludere la mia operazione, piuttosto che portarla a scadenza: anticipo infatti, che il certificato che andrò a posizionare nel mio portafoglio ha già toccato la barriera e che quindi non mi darà in nessun caso un bonus a scadenza, e purtuttavia in caso di apprezzamento del titolo mi consentirà di ottenere un guadagno, essendo il Bonus Cap in questione, divenuto un replicante di Leonardo. Passo quindi ad esporre la mia strategia, spiegando il perchè, mi pare un buon affare…

Selezione del Certificato

– Prezzo di acquisto 58,35 (ne inserisco 2 in portafoglio, per un controvalore di € 116,70)

– Target Price Leonardo: 13.75€ (chiusura del Gap del 10 Novembre 2017)

Nel caso in cui Leonardo raggiungesse il target, incasserei € 180,00 sui certificati pagati 116,70 €(il certificato salirebbe ad un valore di 90 circa), un ritorno pari a 63.30 € ovvero il 54% circa del mio investimento. 

Nel caso in cui il titolo dovesse invece scendere fino a 6.25€, conseguirei una perdita pari a circa € 37,00, ovvero poco più del 31% del mio investimento.

Il mio rapporto Rischio (31%)/Rendimento(54%) è quindi pari a 1/1.75 circa: nella pratica, per 100€ messi a rischio, un ritorno di 175€.

Leonardo, ha chiuso ieri a 9.078€, per tornare a 13.75€ dovrebbe quindi mettere in campo una performance pari a poco più del 50%. Al contrario, per scendere a 6.25€ (dove valuterei la possibilità di esercitare uno stop loss), dovrebbe svalutarsi di poco più del 30%.

Il rapporto tra il rischio sul titolo (30%) ed il rendimento (50%) ammonta quindi a 1/1.65 circa. In base a questa proporzione, la probabilità statistica a priori, che Leonardo possa apprezzarsi del 50% senza prima scendere del 30%, ammonta al 38% (ovvero 1/(1+1.65)) circa.

Di fatto, avendo il titolo un 38% di possibilità di raggiungere il target, per remunerare il mio rischio in maniera sufficiente, dovrei ottenere un ritorno pari a 1.65 volte il rischio stesso. Come abbiamo visto, il Bonus Cap mi remunera invece 1.75 volte il rischio, motivo per il quale dal punto di vista del Money Management la strategia è corretta, in quanto capace di crearmi un piccolo vantaggio statistico, nell’ordine di circa un 2%. Poco? Forse, ma sufficiente con una buona gestione del rischio, a produrre guadagni sistematici ad un professionista.

Il certificato selezionato, presenta infine, 

– Scadenza 21 Dicembre 2018 (20 Dicembre come ultima data di negoziazione)

– Codice ISIN DE000HV401S9

Per le informazioni e tutti i dettagli ti rimando alla SCHEDA TECNICA presente sul sito Onemarkets

Nota: Come ho fatto a calcolare i prezzi del certificato? Innanzitutto serve conoscere lo Strike Price, in questo caso 15.34 €: questo prezzo corrisponde al valore di 100 del Bonus Cap Certificate. Per determinarne quindi il valore del Certificato, in base all’azione del sottostante, basterà impostare delle semplicissime proporzioni matematiche, come le seguenti:

Leonardo vale 13.75 € allora 13.75 : X = 15.34 : 100 allora Valore del Certificato (13.75 * 100) / 15.34 = 89.63494

Leonardo vale 6.25 € allora 6.25 : X = 15.34 : 100 allora Valore del Certificato (6.25 * 100) / 15.34 = 40.74316

Ricordo che è online il mio nuovo sito www.mytrader.club, il portale che condivido con Giovanni Lapidari e che raccoglie il frutto della nostra esperienza, dei software e dei servizi che abbiamo pensato per tutti coloro che intendono approcciarsi al trading in modo consapevole, professionale, vincente. 

Il mio Portafoglio Virtuale è visualizzabile qui. Ricordo che per eventuali curiosità e commenti su questo Certificato, è possibile contattarmi a info@marcotosoni.it

Anche nel 2018 il servizio Outlook Ftse Mib & Virtual Certificates Portfolio, verrà arricchito con la creazione di un webinar gratuito mensile (qualora non fossi iscritto alla mia newsletter, è sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito www.marcotosoni.itper ricevere mensilmente le credenziali di accesso). Il Webinar precedente si è tenuto lo scorso 15 Febbraio. Prossimo appuntamento Giovedì 15 Marzo (ore 18:00 – 19:00), dove approfondirò con un esempio pratico, quanto introdotto nel webinar precedente circa la metodologia Scaling In (ovvero una metodologia di accumulazione di titoli, con acquisti su più livelli), un tema molto interessante per investitori e trader di medio/lungo periodo.

Auguro come sempre buon trading a tutti e vi do appuntamento al prossimo articolo, dove analizzerò la situazione del Ftse Mib!

 

No comments yet.

Lascia una risposta

© 2016 by    
Marco Tosoni