Virtual Certificates Portfolio #59

IN COLLABORAZIONE CON

 unicredit logo

 

Bentornati all’appuntamento con Virtual Certificates Portfolio. La volatilità su Borsa Italiana, favorita dalle turbolenze bancarie, rimane piuttosto elevata e siamo arrivati all’ormai famigerato mese di Giugno, che i lettori di questa rubrica sanno ormai essere statisticamente negativo per i mercati azionari. In quest’ottica, bilanciare il portafoglio inserendo un Reverse Bonus Cap, può essere una buona idea, al fine di cavalcare un’eventuale ulteriore storno generale nella prima parte dell’estate. Vorrei parlare quest’oggi di Bper Banca. Passiamo quindi al consueto grafico giornaliero:

BperBanca_31052018

Come tutti i titoli bancari, Bper Banca ha pagato la situazione derivante dalle azioni speculative praticate sullo spread che sono ormai arcinote e sulle quali francamente non ritengo sia il caso di addentrarsi. A livello tecnico, come si può osservare nel grafico precedente, la soglia psicologica di 5€ ha funzionato come solida resistenza, proiettando il titolo in area 4€ dove al momento rileviamo un supporto di grande importanza. La barriera, come evidenziato, è fissata a 5.6836, protetta dalle resistenze molto importanti di area 4.45/4.50€, 5€ che è anche la zona di massimi 2018 ed infine area 5.60€, massimo segnato agli inizi del 2017 e che alla luce della situazione corrente, pare piuttosto difficile da recuperare. 

Come precedentemente esposto, a Giugno è atteso un aumento della volatilità generalizzato, che potrebbe dagli Stati Uniti “contagiare” anche le principali borse europee, che ad onor del vero, hanno già iniziato a registrare movimenti più nervosi  a livello generalizzato su Dax e Cac, nonchè su Ibex e Ftse affossati anche dalle diverse vicissitudini politiche recenti.

Ritengo quindi che in un momento del genere, sia scelta saggia iniziare a posizionare un primo Reverse Bonus Cap su Bper Banca, valutando nelle prossime settimane, la possibilità di fare ulteriore ricorso a strumenti di questo tipo, capaci di ripagarmi anche in un mercato ribassista. Passo quindi ad esporre le caratteristiche tecniche del Certificato selezionato.

 

Selezione del Certificato

– Prezzo di acquisto 108,50 (ne inserisco 4 in portafoglio, per un controvalore di € 434,00)

– Barriera 5.6836 distante poco più del 38.00% dalle quotazioni attuali) e protetta dalle resistenze precedentemente indicate.

– Bonus 115.50 (Rendimento intorno al 4.88%, quasi il 9.00% su base annua)

– Scadenza 21 Dicembre 2018 

– Codice ISIN DE000HV407Z1

Per le informazioni e tutti i dettagli ti rimando alla SCHEDA TECNICA presente sul sito Onemarkets

 

Ricordo che è online il mio nuovo sito www.mytrader.club, il portale che condivido con Giovanni Lapidari e che raccoglie il frutto della nostra esperienza, dei software e dei servizi che abbiamo pensato per tutti coloro che intendono approcciarsi al trading in modo consapevole, professionale, vincente. 

 

Il mio Portafoglio Virtuale è visualizzabile qui. Ricordo che per eventuali curiosità e commenti su questo articolo, è possibile contattarmi a info@marcotosoni.it

Anche nel 2018 il servizio Outlook Ftse Mib & Virtual Certificates Portfolio, verrà arricchito dalla creazione di un webinar gratuito mensile (qualora non fossi iscritto alla mia newsletter, è sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito www.marcotosoni.itper ricevere mensilmente le credenziali di accesso). Prossimo appuntamento Giovedì 21 Giugno (ore 18:00-19:00), dove analizzerò la situazione della volatilità, aggiornando l’Outlook per la seconda metà dell’anno.

Auguro un buon trading a tutti, dandovi appuntamento al prossimo articolo!

No comments yet.

Lascia una risposta

© 2016 by    
Marco Tosoni