Virtual Certificates Portfolio #69

IN COLLABORAZIONE CON

 unicredit logo

 

Bentornati all’appuntamento con Virtual Certificates Portfolio. La settimana è iniziata in termini positivi per Milano, che dopo la seduta di ieri, registra un apprezzamento di quasi 2.5 punti percentuali, a contatto con la soglia psicologica dei 20.000 punti. In questo quadro positivo – che ritengo possa persistere quanto meno per il primo trimestre del 2019 – andrò a caccia di opportunità in Certificati. Oggi voglio parlare di un titolo particolarmente maltrattato: Telecom Italia. Come sempre, osserviamo la situazione sul grafico giornaliero: 

TELECOM13022019

Innanzitutto, vorrei porre la Vostra attenzione sui picchi di volume registrati a Marzo ed Aprile 2018 (in occasione di due top segnalati mediante le due linee verticali rosse tratteggiate) e di Gennaio 2019 (in occasione del quale si è poi verificato il minimo annuo attuale): a quanto pare gli eccessi negli scambi tendono ad esaurire i movimenti precedenti, piuttosto che ad alimentarli… 

Ragionando in questi termini – unitamente alla discreta intonazione del nostro indice e dei principali mercati azionari internazionali (in particolar modo statunitensi)  – è possibile ipotizzare una continuazione del rialzo anche per il bistrattato titolo Telecom, che da anni è atteso ad una ripresa di forza relativa e che puntualmente tradisce le attese.

Approfondendo ulteriormente l’analisi, ho tracciato un canale ribassista, al fine di descrivere la struttura di medio periodo di Telecom, oltre a tracciare i classici ottavi di Gann (a partire dai massimi 2018 fino ai minimi del mese scorso). In accordo con questa analisi è possibile ipotizzare un ritorno verso 0.52 circa, dove transiterebbe la mediana del canale (linea tratteggiata blu). Laddove successivamente si verificasse un breakout della trendline ribassista, potremmo vedere le quotazioni avvicinarsi al 25% (2/8) di Gann andando peraltro a chiudere un gap generatosi in area 0.55 durante la fase di pesante sell-off dello scorso mese di Dicembre.

La mia personale preferenza va proprio verso questo scenario, con Telecom quindi stimata in area 0.55, indicativamente tra la seconda metà di Marzo e Aprile (che ricordo, è il mese statisticamente più positivo per il Ftse Mib e per Telecom stessa). A tal guisa ho selezionato un Certificato Bonus Cap avente scadenza 20 Dicembre 2019 (per il quale tuttavia, mi riservo la possibilità di realizzare anticipatamente qualora a ridosso del mese di Maggio mi trovassi in situazione di guadagno). Passo quindi ad elencare le caratteristiche dello strumento segnalato.

TELECOM ITALIA BONUS CAP –  Selezione del Certificato

– Prezzo di acquisto 94,00 (ne inserisco 4 in portafoglio, per un controvalore di € 376,00)

– Barriera 0.36344  (distante poco meno del 25.00% dalle quotazioni attuali)

– Bonus 111.00 (rendimento superiore al 17.00%, circa il 20% su base annua!)

– Scadenza 20 Dicembre 2019

– Codice ISIN DE000HV42R31

Per le informazioni e tutti i dettagli ti rimando alla SCHEDA TECNICA presente sul sito Onemarkets

 

Il mio Portafoglio Virtuale è visualizzabile qui. Ricordo che per eventuali curiosità e commenti su questo articolo, è possibile contattarmi scrivendo al mio indirizzo mail info@marcotosoni.it

Il servizio Outlook Ftse Mib & Virtual Certificates Portfolio proseguirà anche nel corso di tutto il 2019, arricchito come sempre di un webinar gratuito mensile (qualora non fossi iscritto alla mia newsletter, è sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito www.marcotosoni.itper ricevere mensilmente le credenziali di accesso). Prossimo appuntamento  Mercoledì 20 Febbraio (ore 18:00-19:00), dove per la prima volta parlerò di Covered Warrant e relative strategie operative.

Auguro un buon trading a tutti, dandovi appuntamento al prossimo articolo!

No comments yet.

Lascia una risposta

© 2016 by    
Marco Tosoni