La Mia Trading Room Professionale

 

Creare una tua trading room è un’attività divertente e anche appagante, l’obiettivo è quello di realizzare la tua interfaccia col mondo dei mercati finanziari, e quindi devi essere pronto a raccogliere informazioni su tutto ciò che è necessario per realizzarla nella miglior maniera, evitando spese inutili, ma senza scordarti che i soldi spesi bene non sono a fondo perduto, ma rappresentano un vero e proprio investimento nella tua attività di trader.

Quando crei la tua sala operativa ci sono diversi aspetti che è bene tenere in debita considerazione per ottenere il risultato migliore. Vediamoli insieme:

PC & MONITOR

Le piattaforme di trading dei vari brokers on line, piuttosto che quelle dei fornitori di dati come prorealtime, non richiedono performance straordinarie. Quindi non è fondamentale acquistare computer che costino 2/3 mila euro. E’ sufficiente che verifichi che dispongano di una buona memoria RAM (l’ultimo PC che ho acquistato ha 8 giga e mi soddisfa appieno) e che eventualmente potrai installare una nuova scheda grafica.

Lavoro principalmente con monitor 19”, mi trovo bene, e non mi serve una misura superiore, anche perchè avendo nel complesso 13 schermi, ho sicuramente spazio per tutto ciò che mi interessa visualizzare. I monitor 19” poi sono adattissimi ai supporti di cui ho parlato nel mio articolo “supporti da muro e scrivania per una trading room professionale”.

Quando procedi all’acquisto di PC e monitor, può essere una buona strategia realizzare uno schema di tutte le informazioni che vuoi visualizzare, ad esempio:

  1. quali indici/azioni/futures/cross valutari ti interessano
  2. quanti time frame vuoi visualizzare per ognuno di essi
  3. cosa ti interessa visualizzare a schermo pieno e cosa puoi condividere all’interno di un monitor
  4. quanto spazio devi dedicare alla piattaforma del broker
  5. quanti e quali siti di informazione economica vuoi visualizzare singolarmente o in pagina multipla

Questi sono alcuni elementi da tenere in conto e una volta creato un tuo piano di lavoro ideale è possibile stabilire quanti PC e quanti monitor ti serviranno per fruire di tutte le informazioni ritenute interessanti.

Ecco il mio personale schema da sinistra a destra e dall’alto in basso rispetto alla foto pubblicata all’inizio dell’articolo:

1 – dax giornaliero 2- dax 30 minuti 3 – dax 5 minuti 4- dax 1 minuto 5+6- una mia agenda excel con dati ed attività da svolgere

7- book eurostoxx 8+9- miei tradingsystem excel per stoxx con grafico 10-book dax 11&12- miei trading system per dax con grafico

Il tredicesimo monitor è quello del mio notebook, e lo utilizzo per navigare su internet, skype, e per il tempo libero. Mi piace definire il mio portatile “pc d’assalto”, perchè lo uso per immagazzinare dati e per tutte le attività extra-lavorative che occupano inevitabilmente tanto spazio, mentre gli altri PC sono praticamente vergini, poichè li voglio performanti al 100% per ricevere il flusso dei dati provenienti da prorealtime e da fastbrokers, ed efficienti nell’eseguire i calcoli che richiedo ai miei trading system. Installo quindi solo ciò che è strettamente necessario a svolgere il compito cui quel determinato computer è deputato.

Ritengo questa una buona regola: un PC “che si sacrifica per la causa” dove posso permettermi un pò tutto ciò che voglio; gli altri dedicati al 100% al trading. Non sono certo un intenditore di informatica, ma quando dovetti fare una piccola riparazione ad un pc, sentirmi dire dal tecnico che fossi una delle persone con i pc più in ordine che avesse visto, fu motivo di grande orgoglio :-)

MOUSE

A questo riguardo, mi permetto di offrirti solo due semplici consigli:

  1. dai la precedenza a brand specializzati, è importante che il mouse sia solido e che i tasti non facciano contatto, perchè a volte con i mouse di minore qualità può capitare di premere un tasto e ottenere un doppio click, il che è già frustrante di per sè, ma nel trading potrebbe essere molto peggio: immagina di cliccare sul book di negoziazione, e anzichè comprare un dax, ritrovarti a comprarne due…sappiamo tutti benissimo che per la legge di murphy, applicata a trading & tecnologia, l’esito dell’operazione non potrebbe che andare nel verso sbagliato. Evitiamo di correre rischi per una decina di euro extra!
  2. meglio i buoni vecchi mouse col filo, piuttosto che quelli wireless…non sia mai che si scarichi la batteria proprio quando si deve cliccare sul book per chiudere un’operazione. Come sopra, per la legge di murphy, i guadagni realizzati svanirebbero o le perdite correrebbero libere, nel breve periodo in cui cambiamo le pile. Personalmente evito anche questo rischio.

LINEA INTERNET

Ho sempre avuto Alice, e devo dire che mi sono sempre trovato bene, anche a livello di modem; non ho mai avuto problemi e reputo la velocità di navigazione assolutamente soddisfacente. Non ho avuto modo di provare altri fornitori e quindi non ho termini di paragone. Utilizzo la tariffa flat, e vivo felice e contento.

ALTRI ACCESSORI

Per quanto riguarda gli altri accessori, ti rimando ai miei articoli su dock station e supporti, che trovi in questa sezione.

Per tutto il resto non sono necessari accorgimenti particolari, a meno che come me, tu sia un accanito ascoltatore di musica, e allora investire su delle ottime casse è un’ottima idea; dopo tutto sentire musica gracchiante è fonte di stress, e nessuno di noi ne vuole più del necessario (o forse qualcuno si…in effetti conosco gente che si nutre di pane e stress a pensarci bene :-) ).

 

Buon allestimento di trading room! E non dimenticare che è la tua interfaccia col mondo, e sarà una tua creatura da accudire, amare e anche da ammirare!

 

 

No comments yet.

Lascia una risposta

© 2016 by    
Marco Tosoni